In Conversation with Yan Jiang

La designer lancia una nuova capsule collection con una campagna che racconta l’anno difficile appena trascorso


È sperimentale e al contempo empirica la ricerca condotta da Yan Jiang, founder di Yan Jiang Studio, lanciato a Zurigo nel 2019. La designer cinese ama catturare l'autenticità di materiali non convenzionali per trasformarli in inedite texture di gioielli molto originali. Come in “Rope”, collezione di cui avevamo già parlato qui, anche la nuova capsule collection 2021 “Bubble wrap” punta a trasformare materiali usuali in texture sperimentali per nuovi gioielli: «Sperimentiamo sulla materia per liberarne le potenzialità e simulare nuove texture. Questa collezione ha lo scopo di riportare l’attenzione su oggetti inosservati. Poiché giocare con i materiali è in nostro approccio, ogni pezzo viene realizzato a mano in resina nel nostro studio a Zurigo». I nuovi pezzi sono raccontati da una campagna davvero speciale con cui si vuole raccontare l’anno difficile che abbiamo appena trascorso. «Attraverso la nuova storia della campagna "Dinner for one", abbiamo voluto interpretare il tempo trascorso nel 2020, ristabilendo il potere dell'immagine».

Share this article:

Correlati

Iscriviti alla nostra Newsletter

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×