• Home
  • News
  • Hong Kong ritorna, con l'International Jewellery Show e il Diamond Gem & Pearl Show

Hong Kong ritorna, con l'International Jewellery Show e il Diamond Gem & Pearl Show

Dal 27 febbraio al 4 marzo, due eventi in contemporanea trasformano la megalopoli asiatica nella capitale della gioielleria mondiale 


Cinquant'anni di esperienza nel mondo della gioielleria. E' questo il risultato cui si arriva sommando i 40 anni dell'Hong Kong International Jewellery Show e i 10 dell'Hong Kong International Diamond Gem & Pearl Show, entrambi organizzati dall'Hong Kong Trade Development Council (HKTDC). Due eventi in due location che, sulla scia del claim "Be Part of the Splendid Legacy", vedranno approvare nella megalopoli asiatica oltre 4.000 espositori provenienti da più di 40 Paesi, con un buon 60% di aziende straniere, e buyer da 65 Paesi. I cinque giorni di evento saranno anche occasione di confronto e di crescita culturale, con un programma di 30 seminari, eventi e sfilate, cui si aggiungerà la presentazione dei risultati di un'analisi delle tendenze del mercato della gioielleria realizzata da FRED, un marchio di gioielli di LVMH. A tale riguardo, vale la pena ricordare che lo scorso anno, le esportazioni di alta gioielleria di Hong Kong sono aumentate del 23% arrivando a 87,8 miliardi di dollari di Hong Kong, il 40% in più rispetto al periodo pre-pandemia, con una forte crescita delle esportazioni verso la Cina continentale, pari a oltre il 20% su base annua, e verso Stati Uniti e Svizzera, che sono aumentati rispettivamente del 16% e dell’82% su base annua.

Entrando nel dettaglio, la fiera Diamond, Gem & Pearl si svolgerà all'AsiaWorld-Expo dal 27 febbraio al 2 marzo, mentre l'International Jewellery Show si terrà presso l'Hong Kong Convention and Exhibition Centre dal 29 febbraio al 4 marzo. Sophia Chong, vicedirettore esecutivo dell’HKTDC, ha dichiarato: “Il tema delle mostre di gioielleria di quest’anno è "Be Part of the Splendid Legacy" ("Essere parte di una splendida eredità") e con una previsione di oltre 4.000 espositori da più di 40 paesi e regioni, la portata complessiva delle fiere è vicina ai livelli pre-pandemia, accentuando lo status di Hong Kong come centro di commercio internazionale e di approvvigionamento di gioielli".

Supportate da associazioni e organizzazioni del settore della gioielleria di tutto il mondo, le due manifestazioni avranno spazi espositivi suddivisi in aree geografiche: Belgio, Brasile, Cina continentale, Colombia, Germania, India, Israele, Italia, Giappone, Corea, Singapore, Sri Lanka, Taiwan, Thailandia e Turchia, mentre debutterà la Malesia. Tra igloo habitué figureranno la Tanzanite Foundation, l'Asia Pacific Creators Association e l'International Coloured Gems Association, mentre il padiglione T-GOLD+METS (co-organizzato dalla Hong Kong Jewellery & Jade Manufacturers' Association e IEG Italian Exhibition Group) debutterà per concentrarsi sui macchinari per la produzione gioielliera.
In particolare, l'Hong Kong International Jewellery Show sarà suddiviso in 18 zone, inclusa la Hall of Extraordinary, che ospiterà 78 brand che metteranno in mostra splendide creazioni con diamanti, pietre preziose, giada e perle. Un esempio di questa "sala dello straordinario" è rappresentato dalla Hong Kong Hatta New World Company Limited, che metterà in mostra un set di gioielli con circa 110 carati di tormalina Paraiba brasiliana (una collana, un anello e un paio di orecchini), del valore di oltre HK. $ 15 milioni.

Fra gli spazi di sicuro richiamo ci sarà anche la Designer Galleria, con una serie di progetti creativi di ispirazione culturale. L'espositore giapponese Jewellery of Raden & Urushi porterà all'attenzione del pubblico Mizuhiki, una spilla che incarna il migliore artigianato tradizionale del Sol Levante. Ispirata all'arte giapponese dell'annodatura, la spilla è decorata con una perla nera, un diamante e un granato verde con elementi laccati annodati, che conferiscono al suo design un tocco di modernità. L'espositore di Hong Kong Charming Jewellery Ltd sarà a Hong Kong con il marchio La broderie, caratterizzato da ricami, patrimonio culturale immateriale nazionale. I maestri del ricamo di Hong Kong hanno utilizzato fili di seta per creare vivide illustrazioni di farfalle, libellule e orchidee, cucite insieme ad accessori d'oro e gioielli, realizzando lavorazioni squisite e pezzi eleganti.
La Hall of Fame raccoglierà invece una serie di marchi internazionali tra cui Giorgio Visconti dall'Italia, Chete da Hong Kong, Carrera Y Carrera dalla Spagna e Lao Feng Xiang dalla Cina continentale.

L'Hong Kong International Diamond, Gem and Pearl Show riunirà una vasta gamma di espositori di diamanti, pietre preziose e perle in 11 zone, comprese tre zone di prodotti di fascia alta - Hall of Fine Diamond, Treasures of Nature e Treasures of Ocean - dove si potranno ammirare diamanti bianchi di alta qualità, diamanti colorati, pietre preziose di fascia alta, perle rare e altre materie prime provenienti da tutto il mondo, incluso il raro diamante di colore arancione fantasia di Color Diamond Trading Co del peso di 1,03 carati, una gemma da veri collezionisti. Tra i Paesi e le regioni partecipanti figura lo Zhuji (Zhejiang) dalla Cina continentale, che ancora una volta porterà perle d’acqua dolce, mentre il vice governatore dell’Henan guiderà personalmente il padiglione della provincia. Infine, come sempre, il Padiglione del Giappone sarà il target per chi è in cerca di perle di qualità.

Share this article:

Correlati

Lunedì, 20 Maggio 2024

Il Capolavoro di Open

Lunedì, 20 Maggio 2024

The Unique Show Raddoppia

Giovedì, 16 Maggio 2024

Oroarezzo Sempre Più Avanti

Iscriviti alla nostra Newsletter

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×