La Nuova Epoca di Damiani

Jerome Favier racconta l’evoluzione del Gruppo Damiani e i valori che gli hanno permesso di raggiungere il successo di oggi, ben espresso nella nuova collezione Belle Époque Reel


Con i suoi sei brand - Damiani, Salvini, Bliss, Calderoni, Venini, Rocca - il Gruppo Damiani sta vivendo un momento di grande positività e crescita. Se ne è parlato ieri, in uno speciale one-to-one, tenutosi presso il Main Stage della Hall 7, tra Jerome Favier, Ceo del gruppo, e Federica Frosini, Direttore del magazine VO+. Made in Italy, qualità e autenticità sono i valori unici e fondamentali di un percorso che l’azienda, ancora oggi rimasta di proprietà di una famiglia, porta avanti sin dal 1924, e che in un momento storico in cui la pandemia ha paralizzato il mondo, hanno sostenuto con forza nuove scelte strategiche. 

«Siamo stati bravi a reagire. Abbiamo intensificato la digitalizzazione, creato servizi ad hoc per stare vicini al consumatore finale, abbiamo lanciato metodi di vendita, incrementato la tecnologia e le piattaforme. Ma soprattutto siamo stati “umani” e capaci di creare empatia con il nostro cliente. Lasciatemi dire che abbiamo avuto la capacità di interpretare il momento e di leggere la situazione, reagendo secondo le nostre logiche. Quello che sto per dirvi è molto semplice ma molto efficace: la forza sta nella verità e nella libertà di poter essere veri. In una parola, siamo rimasti veri… e abbiamo ascoltato le verità del momento», ha affermato un entusiasta Favier. Parole che sono valse come promessa al lancio della nuova collezione, Belle Époque Reel. «Belle Époque è uno dei nostri must have e best seller. Ma Belle Époque Reel trasporta tale collezione nella contemporaneità, aprendosi a un concetto rivoluzionario di grande creatività visiva, più spontanea e diretta». Concetto raccontato con un esclusivo video che ha rivelato lo stile dei nuovi gioielli a ritmo di una sequenza di riprese dinamiche.

Gli anelli e i collier – in oro bianco, giallo e rosa, arricchiti da diamanti – richiamano il moto della famosa croce Belle Époque con i suoi due elementi in eterna oscillazione e propongono un sofisticato meccanismo centrale che, accarezzato, ruota su sé stesso, animandosi proprio come un reel di Instagram. I cerchi e i rettangoli si susseguono l’un l’altro, e sembrano rincorrersi all’infinito, esattamente come i molteplici video di un feed social, simbolo di un progresso che non può essere arrestato. Espressione di una sublime arte orafa che nasce dall’incontro fra tradizione, artigianalità, passione e creatività, Belle Époque Reel è nata per attrarre le generazioni più giovani e tutti coloro che si riconoscono nella filosofia del “nuovo” e in valori come l’esclusività e l’autenticità. Proprio sull’autenticità è voluto ritornare il Ceo a conclusione dell’incontro: «L’autenticità è il valore in cui crediamo di più, e le nostre collezioni ne sprigionano tutta la forza, attraendo quegli utenti finali che ricercano e apprezzano un prodotto “sincero” e che si distingue in un mercato che propone moltissime cose ma spesso troppo industriali».


Share this article:

Correlati

Iscriviti alla nostra Newsletter

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×