• Home
  • News
  • Vicenzaoro Highlights, Gennaio 2023: I Fenomeni Ottici delle Gemme

Vicenzaoro Highlights, Gennaio 2023: I Fenomeni Ottici delle Gemme

Dall’“alexandrite effect” al diamante camaleonte. Viaggio nel fantastico mondo degli effetti cangianti delle gemme poco comuni


Ortoclasio pietra di luna, quarzo  latteo con effetto girasole, ossidiana con sheen argento e/o oro, corindoni stellati: queste alcune delle  innumerevoli gemme dette “fenomeinstaurare con la luce. Se ne è parlato, ieri, in occasione del Gem Talk “Le sorprendenti caratteristiche di alcune gemme: le gemme camaleontiche e le gemme fenomeniche”, il format con  cui IGI (Istituto Gemmologico Italiano) diffonde la cultura gemmologica  durante le edizioni di Vicenzaoro. Loredana Prosperi - Direttore IGI Milano, Lucia Gori - Docente IGI Milano, e  Ludovica Faldi - Analista Laboratorio  IGI Milano, hanno condotto il pubblico in un affascinanteniche” per quel particolare e in qualche  modo magico “dialogo” che riescono a viaggio fatto di effetti ottici, per svelare come la luce è in grado di trasformare la bellezza e persino l’essenza di una gemma. Il brillante excursus della  Gori, sul fenomeno delle gemme “affette” da asterismo, gatteggiamento,  opalescenza e iridescenza (per citare  soltanto alcune proprietà ottiche particolarmente desiderate) ha introdotto  la lezione di Faldi su un altro fenome- no ottico, particolarmente apprezzato  negli ultimi anni dai collezionisti: il  metamerismo, comunemente chiamato “alexandrite effect”, proprio grazie  alla pietra più famosa della categoria.  Si tratta di quelle gemme non estremamente pure né troppo comuni, che,  passando dalla luce naturale a quella artificiale, virano totalmente il loro colore. Re di questa alchemica categoria di cangianti, il diamante camaleonte è tra le pietre più misteriose al mondo, di cui si sa con certezza solo che è davvero raro. Mistero e rarità sono dovuti alla loro insolita capacità di mutare colore temporaneamente, se riscaldati o se  tenuti al buio. Le cause di questo comportamento non sono ancora chiare,  poiché quest’affascinante categoria di  diamanti è stata scoperta solo di recente. Risale infatti al 1995 la pubblicazione della prima ampia ricerca eseguita  su un unico grande esemplare.

Share this article:

Correlati

Iscriviti alla nostra Newsletter

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

×